Sono un neoabilitato, devo pagare la Quota A al primo anno?

Sì.

Il pagamento della Quota A è dovuto da tutti i medici abilitati alla professione e scatta in automatico dal momento in cui ci si iscrive al proprio ordine.

Nel caso in cui non vi fosse pervenuto il bollettino vi suggeriamo di controllare la vostra area riservata sul sito dell’Enpam.

Come verificare la presenza di un bollettino? Area riservata ENPAM -> Bollettini MAV

Quali sono i requisiti del regime forfetario?

Accedono al regime forfetario i contribuenti che nell’anno precedente hanno, contemporaneamente:

 

  • conseguito ricavi o percepito compensi, ragguagliati ad anno, non superiori a 65.000 euro;
  • sostenuto spese per un importo complessivo non superiore a 20.000 euro lordi per lavoro accessorio, lavoro dipendente e compensi a collaboratori, anche a progetto, comprese le somme erogate sotto forma di utili da partecipazione agli associati con apporto costituito da solo lavoro e quelle corrisposte per le prestazioni di lavoro rese dall’imprenditore o dai suoi familiari.

 

Anche chi inizia un’attività può accedere al regime forfetario, comunicando nella relativa dichiarazione ai fini Iva di presumere la sussistenza dei requisiti.

Quando devo pagare l’imposta sostitutiva?

L’imposta sostitutiva segue le scadenze dell’imposta sui redditi ordinaria (IRPEF). Solitamente a giugno dell’anno successivo viene pagato il saldo, che è rappresentato dalla differenza tra imposta dovuta e acconti pagati in corso d’anno. Gli acconti si pagano in parte con il saldo (40%) e in parte a novembre (60%) e sono calcolati in misura pari all’imposta dovuta per l’anno precedente. Il primo anno di attività, dunque, non sono dovuti acconti e il saldo sarà pari al totale dell’imposta dovuta.

Esempio:

  • inizio attività anno 2020, non si paga nulla fino a giugno 2021;
  • a giugno 2021 si calcola l’imposta dovuta per il 2020 e pari a euro 1.000 e si pagano, contestualmente, il saldo 2020 (euro 1.000) e il primo acconto 2021 (euro 400);
  • a novembre 2021 si paga il secondo acconto 2021;
  • a giugno 2022 si calcola l’imposta dovuta per il 2021 e pari a euro 1.200 e si pagano, contestualmente, il saldo 2021 (euro 200) e il primo acconto 2022 (euro 480);

Modello D

Ogni anno va dichiarato all’Enpam il reddito da libera professione prodotto nell’anno precedente. Per farlo è necessario compilare online il modello D che si trova nell’area riservata e inviarlo entro il 31 luglio.

 

Quota B

Il reddito da libera professione è coperto dai contributi previdenziali di Quota A fino a un certo importo.

Superata questa soglia si deve compilare il modello D e pagare i contributi di Quota B.

I contributi sul reddito da libera professione si possono pagare in unica soluzione oppure a rate.

La rateizzazione è possibile solo attivando l’addebito diretto sul conto corrente bancario.

L’importo dei contributi da versare viene calcolato dall’Enpam sulla base di quanto viene dichiarato sul modello D.

 

ENPAM

La Fondazione E.N.P.A.M.(Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Medici) è fondazione senza scopo di lucro e con personalità giuridica di diritto privato; ha lo scopo di attuare la previdenza e l’assistenza a favore degli iscritti e dei loro familiari e superstiti.

 

X